Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Christian Bucci’

Prima non ufficiale per Carolina Gatti Luna, che si macina 400Km per farci assaggiare la curiosità dell’anno enologico 2010. In Anteprima sulla prossima manifestazione di Cerea, VinoVinoVino.

Un Prosecco Sur Lie come mai bevuto…sentito

 

Tappo a corona ( per adesso e finalmente dico io),  per  questo vino , rifermentato in bottiglia con l’aggiunta di mosto congelato; colore chiaramente opacizzato ma assolutamente invitante.

 

Carolina Luna Gatti.

Donna sicura Carolina, che sfida l’appennino per presentare alle Volpi e l’Uva di Firenze i suoi vini. Tra i giudici Ciro Beligni (Le Volpi), Christian Bucci (Les Caves de Pyrene), Bernardo Conticelli (OIV)…..che rimangono stupiti!!

 

Bernardo Conticelli

 

In bocca il vino è uno spettacolo, carbonica fine e distesa, freschissimo in tensione con un frutto maturo, maturo.  Finalmente un Sur Lie, di uve prosecco, nel quale l’acidità lega con il frutto e non con i lieviti,  che altresì fanno la cosa giusta, regalano morbidezza. A questa storia tengo molto, ed in effetti il vino si apre su una beva da succo di frutta.

Abusata la classica frase, ne berrei un secchio d’estate in piscina….di questo prosecco riempirei  la piscina!!

 ……e noi degustatori attenti a tutte le sfaccettature  ci litighiamo  l’ultimo goccio….

 

 

Ciro e Christian fanno i conti di quante casse ne possono comprare con quello che hanno in tasca……………..

Read Full Post »

CavesSbarca in Italia la famosa e pluridecorata distribuzione inglese LES CAVES DE PYRENE; invitato da amici presso il nuovo locale Agora di Casale Marittimo ho avuto il piacere di conoscere Christian Bucci, responsabile e selezionatore Italia di Les Caves, che con molta competenza presentava una batteria di vini, italiani ed esteri ai ristoratori presenti tra cui Luciano Zazzeri della Pineta che saluto con piacere.

Tornerò presto a parlare delle decine di vini naturali sapientemente ricercati in ogni parte del mondo, per ora vi racconto alcune “chicche” che abbiamo assaggiato.

Champagne Blanc de Blanc Vielles VignesRaymond Boulard

Notevole questo 100% Chardonnay; note di di lievito e crosta di pane che si dispiegano in bocca lungo un tracciato ben disegnato da un ottimo legame tra carbonica e acidità, finale lungo e saporito. Perfetto per la cena!

Metodo classico “Caronte” (Petit Rouge) Cave du Vin Blanc de Morgex e de la Salle

Era tempo che non mi divertivo cosi con una bollicina  “non tradizionale”. Fresco   al naso,  ritmo e volume in bocca; una dolcezza che ci parla di zucchero caramellato e susina rossa. Una carbonica eclettica che tiene alta la beva, ma al tempo stesso, si fa silenziosa lasciando il palco al vino.   Novità che stupiscono!      

Verdicchio Classico Riserva “Vigna delle Oche” (Verdicchio) Fattoria di San Lorenzo      

Che gran Vino! Mi ha subito stupito per le sue potenzialità di invecchiamento e   non esagero se lo colloco tra i 15 ed i 20 anni. Ampissima la gamma aromatica al naso   in costante cambiamento, dal fieno allo zucchero filato, passando per pesca e muschio bianco. Un acidità brillante mista a dolcezza che si sviluppa per tutto il percorso degustativo; regalalie di  nocciola. anice e frutta secca sul retrogusto. Grande Bianco Italiano. Non lo scopro certo io!  

Syrah    Domaine Romaneaux- DestezetCaves

Bel rosso francese, proveniente dalle valle del Rodano. Stupisce per gli aromi che si posizionano tra  idrocarburi ed una netta sensazione di inchiostro. Fiori secchi e spezie, pepe in prevalenza, regalano finezza. Ottima la trama tannica che non si limita all’entrata in bocca ma si espande per tutto il palato, donando una buona lunghezza. Assolo!

Auguro a Caves un buon lavoro, ci vediamo alla prossima!!

                         

Read Full Post »