Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘roma’

vininaturali a roma

Il prossimo appuntamento con i Vini Naturali si riconferma con la terza edizione organizzata da Tiziana Gallo che si terrà il prossimo 5 e 6 Febbraio 2011 nella capitale a due passi dalla basilica di San Pietro nelle sale dell’Hotel Columbus in Via della Conciliazione,33  dalle 12:00 alle 20:00 (20 euro per un giorno e 32 euro per due giorni ). E’ l’occasione per passare un bel pomeriggio in compagnia dei produttori con l’occasione di sorseggiare e degustare i loro vini.

Circa 80 aziende di vini naturali, prodotte da uve biologiche o biodinamiche  di cui alcune aderenti alle varie associazioni  come: Vini Veri, Vin natur, Renaissance Italia, Triple “A” presenteranno ognuno la propria espressione e personalità.

Questi i post dell’edizione precedente:

https://iovino.wordpress.com/2010/02/08/quando-la-qualita’-e’-inversamente-proporzionale-alla-grandezza-delle-aziende-evento-roma-vini-naturali/

Read Full Post »

Vini Naturali - Roma

Il Syrah è una gran bell’uva, dolce, speziata, vibrante e che…. tende a non stancare. Avete capito bene! Toglietevi dalla testa quei vini dove questo frutto di origine medio orientale è stata “supertoscanizzata”. In Francia, sulla riva destra della valle del Rodano, nella splendida cornice di Romaneaux Destezet, si producono due vini incantevoli:

Un Syrah d’entrata e lo straordinario Saint Joseph

Entrambi i vini giocano sull’eleganza, niente costruzioni a ” strati” modello Italia, niente toni di legno nè concentrazioni. L’estrazione gioca sulla molteplicità degli aromi e non sulla esplosività. Il vino non rende il bicchiere pesante, nessun accenno di extramaturazione, tannini perfettamente setosi e dolci.

Terrazzamento, Pietra, Inerbimento

Il primo già curiosamente incontrato qui, conferma il suo voler dissetare senza stupire; gioca su toni neri, di inchiostro, fumè e pepe nero. Lasciato nel bicchiere regala chiodi di garofano e frutti russi. La bottiglia che apri volentieri con gli amici per una merenda in campagna, o per una cena estiva quando il vento raffresca un po’ l’aria…

Il Saint Joseph è un mostro di bravura, dovrebbe indicare la strada ai nostri produttori, che non fanno della facilità di beva una caratteristica dei loro vini. Da piante centenarie il vino si perde in una rosa dei venti di aromi, dal bosco, ai frutti, la pietra e l’inchiostro, una piacevole ferrosità. Un gioco di rimbalzi con l’acidità; il vino si apre su una beva da succo di frutta.

Solo barriques di secondo passaggio per un affinamento di 12 mesi, dopodichè l’uva non pressata viene macerata a basse temperature. Dalla fluidità del vino possiamo immaginare rese “sanamente” non basse e dall’effetto cerino sfregato(o chiusura sull’apertura di bottiglia), immagino il vino stare sui lieviti, affinando sul filo della riduzione (o del “rasoio”).

Per stupire i commensali, un bel pranzo della domenica…ma che volete di meglio! Se, invece, lo trovate in carta dei vini di qualche ristorante non lo perdete, con un po’ di tempo a disposizione non finirà mai di stupirvi. E quanta vita davanti…

Read Full Post »

Non potevo perdermi a Roma Vini Naturali ….  la presenza di quei piccoli produttori di nicchia, che abbracciando un metodo il più possibile naturale, permettono ai nostri palati di ampliare e mettere in discussione ogni certezza gustativa omologata.

L’ampia varietà  di sensazioni olfattive e gustative dei vini che ho degustato e la gentilezza dei produttori, hanno ripagato la stanchezza del viaggio.

Ho trovato particolarmente interessante JAKOT 2004 di RADIKON che altro non è che il tokay friulano, furba e fantasiosa l’inversione delle lettere, la sua interpretazione è molto particolare  intenso ed ampio, abbraccia sensori di frutta a polpa bianca matura e sentori tostati dolci. In bocca è avvolgente e ben equilibrato.

Il SAUVIGNON 2006 di FRANCO TERPIN  mi ha sorpreso per la complessità dei suoi sentori perfettamente in equilibrio fra loro, in bocca corposo e avvolgente.

DONNA ROSA  2008 uva passerina 100%  e  il CESANESE DEL PIGLIO 2008 prodotti da La VISCIOLA  piccola azienda di poco più di 1 ettaro che fin dal 2006 ha scelto di affidarsi  alla  biodinamica.

Passerina 2008 La Visciola

Altri due prodotti che hanno da parlare di sé sono sicuramente il BIANCO 2007 (malvasia bianca di candia) e l’ARIETO 2007 (vermentino) di MASSAVECCHIA.

Che  eleganza  la BARBERA di CAPPELLANO e il suo BAROLO FRANCO DI PIEDE!!

Che carattere Il SP68 e il FRAPPATO di ARIANNA OCCHIPINTI.

Condivido inoltre la piacevolezza del FARO di BONAVITA che ho asssaggiato insieme a Marina così come  il TERRE SILVATE e  GLI EREMI tutti  e due VERDICCHIO dei Castelli di Jesi Class. Sup. LA DISTESA indicatomi da Evelina.

Tra un assaggio di gastronomia slovena e  salumi di carne d’Orso.. forse BIO!!!!!?? con gran piacere e sorpresa ho apprezzato particolarmente i vini di JOSKO RENCEL,  il REFOSCO 2005 e la versione PASSITO.

A proposito di gastronomia vorrei far i complimenti all’organizzazione perché i banchi di assaggio di formaggi e salumi sono stati un’ottima idea e da evidenziare  il Lardo spettacolare del LO SPICCHIO di Campiglia d’orcia (SI) certificato biologico,  il CASTELLINO latte vaccino della latteria Perenzin, il PUZZONE DI MOENA DI MALGA  Centro Operativo Formaggi Trentini tutti distribuito da Valsana e infine i pomodorini secchi e i carciofi dell’Antica Enotria di Luigi Di Tuccio .

Peccato che il tempo a disposizione sia volato via e i prodotti da assaggiare veramente tanti.

Comunque bellissima esperienza condivisa con  il gruppo iovino e tutti i produttori e amici.

…Simone hai proprio ragione  a Firenze manca un evento tutto al naturale!!!!!!!!

Read Full Post »

Il Saluto di Tiziana Gallo

Il successo dell’edizione dello scorso anno mi ha convinta ad organizzare la seconda edizione di Vini Naturali a Roma: l’incoraggiamento più forte è arrivato proprio dai vignaioli che hanno deciso di condividere con me questa esperienza.

Il fine della manifestazione è permettere al consumatore di conoscere e degustare vini prodotti nel rispetto del territorio, della vite e quindi della natura. Alla manifestazione saranno presenti vignaioli aderenti a varie associazioni quali Vini Veri, VinNatur, Triple “A”, Renaissance Italia oltre ad alcuni indipendenti.

ROMA   30 e 31 gennaio e il 1 febbraio 2010

Le aziende presenti

ANNIBALE ALZIATI FAUSTO ANDI
ANTONIOLO AR.PE.PE.
BARRACO PAOLO BEA
BELVEDERE VITTORIO BERA & FIGLI
LA BIANCARA BONAVITA
PODERE LE BONCIE RAYMOND BOULARD
BRANDULIN CAMERLENGO
CAMPI DI FONTERENZA IL CANTANTE
CAPPELLANO CARUSSIN
CASCINA DEGLI ULIVI LA CASTELLADA
F.LLI CAVALLOTTO EZIO CERRUTI
I CLIVI CORTE SANT’ALDA
COS LE COSTE
COTAR CROCI
DAINO MARCO DE BARTOLI
DOMAINE DE CHASSORNEY – COSSARD LA DISTESA
CAMILLO DONATI GINO FASOLI
FATTORIA ROMEO DEL CASTELLO FATTORIA SAN LORENZO
DOMAINE JEAN FOILLARD SILVANO FOLLADOR
FORADORI DOMAINE JEAN-FRANCOIS GANEVAT
GRACI TENUTA GRILLO
GUCCIONE HADERBURG
RENATO KEBER KLINEC
LA LUNA DEL ROSPO TENUTE LOACKER
I MANDORLI MASSA VECCHIA
VALTER MLECNIK MONTE DALL’ORA
NANDO ARIANNA OCCHIPINTI
PARASCHOS EMIDIO PEPE
PIAN DELL’ORINO CIRO PICARIELLO
PORTA DEL VENTO DANIELE PORTINARI
PRAESIDIUM WEINBAU PRETTEREBNER
DARIO PRINCIC PUNSET
RADIKON PINO RATTO
JOSKO RENCEL GIUSEPPE RINALDI
TEOBALDO RIVELLA DOMAINE ROMANEAUX-DESTEZET
SAN FEREOLO PODERI SANGUINETO
MARCO SARA SLAVCEK
DAVIDE SPILLARE VINI STEMBERGER
LA STOPPA FRANCO TERPIN
TERZAVIA TRINCHERO
VAL CERASA – BONACCORSI TENUTA DI VALGIANO
I VIGNERI VILLA BELLINI
LA VISCIOLA VODOPIVEC
ZIDARICH
OASI DEGLI ANGELI SEBASTIEN BOBINET

La location

L’evento avrà luogo nelle accoglienti sale del prestigioso Hotel Columbus in via della Conciliazione 33. Sito nel cuore della Capitale, a pochi metri dalla Basilica di San Pietro, l’albergo è facilmente raggiungibile con la linea A della metropolitana (fermata Ottaviano- San Pietro).

Clicca per visualizzare


I Fiorentini interessati si facciano vivi…così mettiamo su un bel treno della speranza, in linea con l’ideale contadino!!


Read Full Post »

…..mi rendo conto che sono veramente in anticipo a parlarvi di una manifestazione di fine Gennaio visto che tutti in questo momento sarete concentrati a pensare al Natale e feste varie, ma visto la rincorsa contro il tempo (purtroppo!) vi prego di segnarvi nell’agenda (nuova!) le date del 30-31 Gennaio e 1 Febbraio 2010!

Ve lo chiedo per favore, ma non per mio interesse, ma Puramente per voi!  🙂

Avete letto di Fornovo di Taro? Eccovi un pò di resoconti  qui e qui e qui.

L’occasione per assaggiare questi vini non capita spesso, per sentire un’atmosfera da non-sfilata come purtroppo il vino-moda vive, per parlare direttamente con i vignaioli che con la loro etica salveranno i nostri corpi e le nostre anime………vi ho convinto? NON SONO ESAGERATA!

Io ho partecipato alla scorsa edizione,  non sapevo precisamente a cosa sarei andata incontro, ma posso dirvi che ho capito che le sputacchiere (quanto non mi piace questo nome!) quando assaggi certi vini sono veramente inutili!!!

Anzi, avete mai assaggiato un prosecco che avesse qualcosa di più da raccontarvi rispetto a quelle flute che vi offrono inutilmente all’aperitivo o come benvenuto in tanti ristoranti?

I produttori ed i vini presenti purtroppo sono ancora top secret, ma nel giro di qualche giorno, se controllate nel sito www.vininaturaliaroma.com vi convinceranno ………… se le mie parole non l’hanno già fatto!

Read Full Post »