Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Triple A’

FORTE DIVINO

Villa Bertelli


Orario di apertura al pubblico: nei giorni 25-26 aprile 2010 dalle ore 12,00 alle 19,00.

All’interno della manifestazione


Lunedì 26 ore 16.30 – 17.30

Velier

Triple A: Agricoltori Artigiani Artisti

Velier presenta le sue perle più preziose: Luca Gargano nel lontano 2001 concretizzò il suo progetto di dare luce e spazio a vini provenienti da vigneti non trattati con chimica di sintesi e non modificati fisicamente o chimicamente in cantina. Da quei giorni ad oggi il progetto ambizioso si è fatto realtà e continua ad essere punto di riferimento importante per i vini biodinamici in Italia.
Fabio Luglio,  responsabile Triple A Italia condurrà la degustazione.

Posti previsti: 30
Prezzo: € 15.00

Per prenotare:
Gianpaolo Giacomelli
368-3706417

Villa Bertelli, dove siamo

Annunci

Read Full Post »

Il Saluto di Tiziana Gallo

Il successo dell’edizione dello scorso anno mi ha convinta ad organizzare la seconda edizione di Vini Naturali a Roma: l’incoraggiamento più forte è arrivato proprio dai vignaioli che hanno deciso di condividere con me questa esperienza.

Il fine della manifestazione è permettere al consumatore di conoscere e degustare vini prodotti nel rispetto del territorio, della vite e quindi della natura. Alla manifestazione saranno presenti vignaioli aderenti a varie associazioni quali Vini Veri, VinNatur, Triple “A”, Renaissance Italia oltre ad alcuni indipendenti.

ROMA   30 e 31 gennaio e il 1 febbraio 2010

Le aziende presenti

ANNIBALE ALZIATI FAUSTO ANDI
ANTONIOLO AR.PE.PE.
BARRACO PAOLO BEA
BELVEDERE VITTORIO BERA & FIGLI
LA BIANCARA BONAVITA
PODERE LE BONCIE RAYMOND BOULARD
BRANDULIN CAMERLENGO
CAMPI DI FONTERENZA IL CANTANTE
CAPPELLANO CARUSSIN
CASCINA DEGLI ULIVI LA CASTELLADA
F.LLI CAVALLOTTO EZIO CERRUTI
I CLIVI CORTE SANT’ALDA
COS LE COSTE
COTAR CROCI
DAINO MARCO DE BARTOLI
DOMAINE DE CHASSORNEY – COSSARD LA DISTESA
CAMILLO DONATI GINO FASOLI
FATTORIA ROMEO DEL CASTELLO FATTORIA SAN LORENZO
DOMAINE JEAN FOILLARD SILVANO FOLLADOR
FORADORI DOMAINE JEAN-FRANCOIS GANEVAT
GRACI TENUTA GRILLO
GUCCIONE HADERBURG
RENATO KEBER KLINEC
LA LUNA DEL ROSPO TENUTE LOACKER
I MANDORLI MASSA VECCHIA
VALTER MLECNIK MONTE DALL’ORA
NANDO ARIANNA OCCHIPINTI
PARASCHOS EMIDIO PEPE
PIAN DELL’ORINO CIRO PICARIELLO
PORTA DEL VENTO DANIELE PORTINARI
PRAESIDIUM WEINBAU PRETTEREBNER
DARIO PRINCIC PUNSET
RADIKON PINO RATTO
JOSKO RENCEL GIUSEPPE RINALDI
TEOBALDO RIVELLA DOMAINE ROMANEAUX-DESTEZET
SAN FEREOLO PODERI SANGUINETO
MARCO SARA SLAVCEK
DAVIDE SPILLARE VINI STEMBERGER
LA STOPPA FRANCO TERPIN
TERZAVIA TRINCHERO
VAL CERASA – BONACCORSI TENUTA DI VALGIANO
I VIGNERI VILLA BELLINI
LA VISCIOLA VODOPIVEC
ZIDARICH
OASI DEGLI ANGELI SEBASTIEN BOBINET

La location

L’evento avrà luogo nelle accoglienti sale del prestigioso Hotel Columbus in via della Conciliazione 33. Sito nel cuore della Capitale, a pochi metri dalla Basilica di San Pietro, l’albergo è facilmente raggiungibile con la linea A della metropolitana (fermata Ottaviano- San Pietro).

Clicca per visualizzare


I Fiorentini interessati si facciano vivi…così mettiamo su un bel treno della speranza, in linea con l’ideale contadino!!


Read Full Post »

Indovina l'Intruso
Indovina la novità

Invitato dagli amici della Velier ad una presentazione di vari prodotti presso lo splendido Wine-bar “La Corte” a Pietrasanta ho degustato e bevuto alcuni Vini Triple A che rientrano in quella che definisco categoria “mescita”, ovvero che vengono proposti a wine bar e ristoranti ad un prezzo tra i 4 ed i 9 Euro e quindi facilmente sbicchierabili. Vini di facile  approccio e con macro tratti comuni. Bianchi solari, figli di una soddisfacente  maturazione delle uve; ottima inoltre la “forma” delle bottiglie presentate con evidenti  tensioni tra freschezza, mineralità e  dolcezza. Frutto, frutto, frutto per la batteria dei rossi dove la godibilità di beva innescava più la voglia di berli, quei vini,  che di degustarli.

Diamo un occhiata:

RIESLING AMMERSCHWIHR 2007  (Domaine Binner)

Per chi non rinuncia mai al Riesling, neppure all’aperitivo. Questo piccolo campione riunisce le classiche note di idrocarburi con la dolcezza della pesca e dell’albicocca, si dispiega in bocca in modo fluido ed uniforme. Niente effetti speciali ma incredibile finezza. A canna

SASSOCARLO 2006  (Fattoria di Bacchereto)

Il trebbiano in tutta la sua toscanità. Il Sassocarlo è un vino da aspettare; le sue note ossidative saranno fuse con l’eleganza del legno, in questo momento troppo in evidenza. Chiusura pulita e asciutta. Cantina

IGT SICILIA CARRICANTE 2006 (Calabretta)

Sole e Pietra per questo carricante dell’ Etna. Il terreno gioca a suo favore regalando finezza e leggerezza al vino. Un rimbalzo di frutti gialli, susina e pesca, pietra  e lievi note di spezia dolce e limone maturo;  acidità che lo sostiene e lo rende fresco e attraente. Pole Position

MUSCADET SEVRE ET MAINE SUR LIE “EXPRESSION DE GNEISS’’ 2006 (Domaine de l’Ecu)

2 frutti di mare ci sarebbero stati benissimo con questo vino! Il Muscadet ci ricorda il mare con quel timbro salino, quasi iodato che ci lascia a fine bocca.  Fiori bianchi, acidità ed un volume niente male. Stupisce

BOURGOGNE ALIGOTÉ 2007  (Pierre Morey)

Tende a Chardonnay-ggiare questo Aligotè di Morey, lo stile francese si fa sentire per questo bianco, perfezione millimetrica  nella fusione tra legno acidità e un corpo che non ha disdegnato un certo lavoro sulle fecce fini. Palati incontentabili.

GAVI FILAGNOTTI 2006 (Cascina degli Ulivi)

Una dei miei vini preferiti da sempre nel panorama Bio Italiano, il Filagnotti è un must, tanta espressione, volume, freschezza, mineralità. Una complessità che varia dalla rosa alla frutta secca e lascia immaginare un futuro radioso. 2 anni a riposare e poi chi lo raggiunge questo. Bugno al secondo mondiale vinto.

CHÂTEAU PIMPINE 2005 (Chateau Pimpine)

Quello che ci si aspetta da un piccolo bordeaux, di avere frutto, tensione tra tannino e acidità e che non caschi a centro bocca. Bravo Pimpine, esame superato! Ora aspettiamo crescere le vigne per un maggior allungo nel finale. Scommessa con gli amici

IGT SICILIA ROSSO S.P.68 2008  (Az. Ag. Arianna Occhipinti)

Come sempre i vini di Arianna parlano di lei. Energia e dolcezza per quasto blend di Frappato e nero d’avola. Un ingresso tutto frutto ed una partenza dove si distendono meravigliosi i tannini, verticali e setosi nello stile Occhipinti. Un vino di ottima concentrazione ma assolutamente non cotto. Per tutti, ma davvero!

IL CERCHIO ROSSO

Quella bottiglia, si quella nel cerchio rosso, quella senza etichetta, qualcuno di voi sa di cosa si tratta? Anteprima appena imbottigliato, io provo a raccontarvi il vino: che grinta che freschezza! Stupisce questa fragolina di bosco al naso, inaspettata per un bianco, poi miele. albicocca, ananas, fiori gialli. In bocca è ritmo puro, entrata dolce, acidità a centro bocca e poi di nuovo un esplosione di dolcezza. Aperitivo

Read Full Post »